NEWS | CHI SIAMO | COME ARRIVARE | PROGRAMMA | OSPITI | AREA GAMES | MOSTRE | COSPLAY EMAIL 
OSPITI EDIZIONE 2012
Ivo De Palma Napoletano di nascita, inizia le sue prime esperienze in radio, poi nei primi anni 80 entra nel mondo del doppiaggio dopo aver seguito corsi di dizione e recitazione. Vivendo a Torino e frequentando Milano la sua voce ha trovato spazio in produzioni presenti in quelle sedi, ovvero telenovelas e anime giapponesi rinunciando, per il momento, al doppiaggio cinematografico (presente solo a Roma).
Il personaggio più noto da lui doppiato è Pegasus dei Cavalieri dello Zodiaco, a cui ha dato la voce sia nella serie televisiva che negli OAV. Altri sono Mirko in Kiss Me Licia (solo nella parte parlata), Carey Mahoney in Scuola di polizia, Vernon Fenwick in Tartarughe Ninja alla riscossa, Akira Fudo (Devilman OVA: La Genesi, L'Arpia Silen e Amon - Apocalypse of Devilman), Kaede Rukawa (Slam Dunk), Ronni (Magica Emi), Kratos (I 5 Samurai) e vari personaggi secondari in City Hunter.
Dal 1992 al 2000 diventa direttore dello studio PV. Più recenti invece le interpretazioni di Souji Mikage in La rivoluzione di Utena, Fuma Mono in X, Ax-Eluder in Cosmowarrior Zero, Jotaro Kujo in Le bizzarre avventure di Jojo, Kazutaka Muraki in Eredi del buio, Shimada Kambei in Samurai 7, Maestro Gai in Naruto, Masaki Kananase in Platinumhugen Ordian, Fernand de Morcerf in Il conte di Montecristo.
Inoltre, De Palma ha prestato la voce anche a vari personaggi in telefilm e soap opera, come George Robinson in Ti presento i Robinson, Mirko in Love me Licia, Licia dolce Licia, Teneramente Licia e Balliamo e cantiamo con Licia (ispirati dall'anime Kiss Me Licia) e Frank Cooper in Sentieri. Come attore, ha interpretato il medico di casa Krueger in Cento Vetrine e Alfred Westman in Vivere.
Nel 1997, Ivo ha vinto un "Tokimeki Anime Award" per la sua interpretazione di Fuma Mono nel film d'animazione X. Nell'edizione del 2007 del film di Hayao Miyazaki, Lupin III - Il castello di Cagliostro presta nuovamente la voce al conte di Cagliostro, uscito sul grande schermo il 6 luglio 2007. Attualmente, esercita la professione di docente alla "Eikon Teatro", una scuola di doppiaggio e recitazione, a Torino.
SITO UFFICIALE : http://www.ivodepalma.it/



Marco Santucci nasce ad Arezzo il 9 Agosto del 1974, vive e lavora a Camucia di Cortona, in Toscana. A soli 16 anni prende i primi contatti con il mondo del fumetto professionistico conoscendo Fabio Civitelli che lo aiuta a trasformare i suoi primi dilettanteschi disegni in un lavoro degno di essere presentato ad un editore.
Esordisce per la prima volta a 20 anni sulle pagine di una miniserie supereroistica chiamata Nembo ,edita dalla bolognese Phoenix di Daniele Brolli. Poco tempo dopo, entra nei ranghi della Star Comics di Perugia, dove realizza il numero 2 (La donna del Metrò) ed il numero 9(Il diavolo dentro, incompleto) della serie a fumetti Samuel Sand. Nel frattempo, realizza alcuni lavori nell’ambito della grafica pubblicitaria.
Successivamente, Marco inizia una lunga esperienza lavorativa nella serie “Mister No”: è la storia “Little odessa” apparsa nel Maxi Mister No del Luglio 1998: da pagina 20, circa, in avanti le matite sono completamente sue. Divenuto collaboratore fisso della Sergio Bonelli Editore, entra a far parte anche dello staff della Scuola Internazionale di Comics di Firenze dove tiene per alcuni anni lezioni di fumetto e di grafica 3D.
Le capacità professionali accumulate negli anni sia nell’ambito del fumetto che nell'uso di svariati software grafici, gli permettono di diventare uno dei soci fondatori di Arcadia Studio, società le cui produzioni spaziano dall’animazione alle produzioni fumettistiche, di cui “Termite Bianca” è capostipite, nascendo prima come progetto di animazione, poi convertito a fumetto. E proprio su Termite Bianca Marco ha la possibilità di cimentarsi in quella che è un'altra sua grande passione: la sceneggiatura. Marco diviene così uno dei co-creatori del progetto. Inoltre, alcune versioni definitive dei personaggi di questa saga fantascientifica sono state inizialmente realizzate da Marco in una versione cartoon, poi riviste in chiave realistica dal bravissimo Patrizio Evangelisti
Alla fine del 2005, Marco entra a far parte dello staff della serie bonelliana più famosa, “Tex”, sempre come matitista.
Terminata la lunga storia Texiana di tre albi, nel 2008, Marco realizza la miniserie di tre numeri “Secret Invasion: Spider-man”, seguita da alcuni numeri di “X-factor”, Siege:Spider-man e la miniserie Captain America: forever allies per l'americana Marvel comics.
Attualmente sta lavorando sulla serie bonelliana “Dampyr” come autore completo e contemporaneamente sulla serie francese "La Mandragore".
SITO UFFICIALE: http://www.marcosantucciart.com/index.php



Alessandro Vitti Nato a Taranto, nell’ ottobre del 1978.
Professionalmente esordisce come illustratore, collaborando con Giuseppe Palumbo,noto fumettista italiano, presso il suo studio "Inventario".Ha realizzato diverse illustrazioni per editori come Zanichelli, Paravia, Giunti, Emi, NuoviMondiMedia, Kowalski e per la pubblicita' con Compass Italia di Bologna, Miguel Herranz e AcidWeb di Novara.
Diventa nel 2004 illustratore delle copertine dell’inserto settimanale “ABC” del quotidiano “IL DOMANI”. Nel fumetto debutta nel 2002 con una storia breve sulle pagine della rinata rivista “Frigidaire”. Nel 2004, su testi di Paolo Staderini disegna il primo e il secondo capitolo della serie “Real Crimes”, edito da Edigold.
Nel 2006 partecipa al volume antologico “Apartments, Gente Comune” creato da Otto Gabos per le edizioni Black Velvet e disegna i flashback del numero 6 de “L’Insonne” per Free Books. Nel 2007 pubblica per le edizioni francesi, con la Soleil, un volume della serie “Serial Killer” e nel 2008 due numeri della miniserie dedicata agli X-Men, intitolata X-CAMPUS,scritta da Artibani e curata dalla Marvel Italia.
Inoltre realizza alcune illustrazioni per la nuova miniserie di Nick Raider edita dalle Edizioni If e partecipa insieme ad altri autori al volume dedicato al Corsaro Nero, scritto da Otto Gabos ed edito dalla 001 Edizioni.
Nel maggio del 2007 Franco Busatta, redattore della Sergio Bonelli Editore, visiona dei suoi lavori. Quell’incontro gli permette di entrare in contatto con Claudio Chiaverotti che renderà ufficiale il suo ingresso nello staff dei disegnatori di BRENDON. Attualmente al lavoro di disegnatore alterna l’attività di docente presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Dal 2009 collabora con Marvel realizzando disegni per le serie X-Campus ( i giovani X Men) Secret Warriors e Capitan America. E' Inoltre co-fondatore con Elia Bonetti di Lateral Studio, sotto la cui etichetta disegna a produce la serie originale Read Dread con Matteo Strukul.
SITO UFFICIALE : http://www.lateral-studio.com/



Massimiliano De Giovanni nasce a Bologna il 7 agosto 1970, attualmente vive a Ferrara. Sceneggiatore, editore, docente di Scrittura Creativa e Narrazione per Immagini all'Accademia di Belle Arti di Bologna, E' noto soprattutto per aver aperto ufficialmente le porte italiane ai manga, fumetti giapponesi divenuti oggi autentici fenomeni di costume.Come sceneggiatore di fumetti ha affrontato per primo in Italia la tematica omosessuale nel racconto d'indagine quotidiana.
Debutta professionalmente nel mondo del fumetto nel 1990 grazie all'editrice Granata Press. Dopo aver diretto riviste come "Mangazine", "Zero" e "Kappa Magazine", aver partecipato alla stesura del saggio enciclopedico "Anime, guida al cinema d'animazione giapponese", e aver firmati alcuni articoli per Vogue Italia, inizia a scrivere sceneggiature per il fumetto. Nel 1995 fonda Kappa Edizioni, dando vita al progetto "Mondo Naif".
Dopo aver esordito con Monkey Punch (Lupin III - Alis Plaudo), ha scritto per Keiko Ichiguchi (Oltre la porta), Andrea Accardi (Gente di notte, Pazzo di te, Cuori in affitto, Barcode, Matteo e Enrico, Lupin III - Nella camera a gas, Il viaggio di Akai), Jacopo Camagni (Take Away, Le amiche giuste), Sara Colaone (Lupin III - Nei panni di Zazà) e Giulio Macaione (The Fag Hag, Innamorarsi a Milano). Per l'editrice Giunti ha scritto due activity book su Dragon Ball Z e Dragon Ball GT.
Le sue graphic novel sono pubblicate in Italia, Francia e Spagna.
BLOG UFFICIALE : www.neparliamoacena.blogspot.com



Paolo Gulisano (Milano, 1959)Laureato in Medicina e Chirurgia, medico epidemiologo e docente di Storia della Medicina all'Università Statale di Milano Bicocca affianca da anni un impegno culturale di saggista e scrittore. È uno dei più apprezzati cultori e critici in Italia delle opere del grande scrittore inglese J. R. Tolkien, autore del capolavoro Il Signore degli Anelli. Con La Mappa della Terra di Mezzo (Bompiani) e La Mappa del Silmarillion introduce i lettori italiani alla conoscenza di Tolkien, per poi nel 2001 realizzarne la prima biografia italiana, col volume Tolkien, il mito e la grazia, e nel 2012 completa con Elena Vanin La Mappa De Lo Hobbit. Nel 2004 pubblica per Piemme Re Artù: la storia, la leggenda, il mistero. Nel 2005 C.S. Lewis: tra fantasy e Vangelo (Ancora) primo studio critico sul grande scrittore, seguito da Il mondo di Narnia (San Paolo). Nel 2007 esce Colombano: un santo per l'Europa (Ancora) biografia del grande monaco irlandese. Nel 2008 Il Codice Gioconda (Fede & Cultura) e I segreti del mondo di Narnia (Piemme).Grande conoscitore della cultura britannica, è autore di saggi anche su Chesterton, Lewis,
Belloc, Oscar Wilde, di testi sull’Irlanda e sul mondo celtico, da Re Artù a Peter Pan, gran parte dei quali costituisce un unicum nella pubblicistica italiana.
È inoltre collaboratore di numerose riviste, radio e siti internet e recentemente ha esordito nella narrativa dando seguito alle avventure di padre Brown.
BLOG UFFICIALE : http://paologulisano.blog.tiscali.it/

Paolo Gulisano – Elena Vanin
La Mappa de Lo Hobbit
“In un buco della terra viveva un Hobbit”. Da una frase scritta quasi per caso in un pomeriggio estivo
ha inizio la magica avventura di Bilbo Baggins e di tutto l’universo fantastico di Tolkien.
A 75 anni dalla prima pubblicazione, Paolo Gulisano guida il lettore alla scoperta della simbologia
tolkeniana attraverso la rilettura de “Lo Hobbit”. La geografia, la natura, le creature fantastiche, gli
enigmi, l’uomo: come Bilbo Baggins, l’autore diventa lo “scassinatore” della porta che si apre sul
tesoro di simboli, di citazioni storiche, di richiami a miti e saghe celtiche disseminati da Tolkien nelle
sue opere.
Bussola indispensabile di questo viaggio è la grande mappa illustrata su cui seguire il percorso di
Bilbo Baggins e della sua Compagnia. Elena Vanin, come un’esperta cartografa medievale, disegna e
connota lo spazio geografico attraverso illustrazioni, sfumature, colori che richiamano il paesaggio e
l’atmosfera della storia.
Dopo analoghi lavori sul Signore degli Anelli e sul Silmarillion, con questa “guida” Paolo Gulisano,
sostenuto dalla matita di Elena Vanin, chiude la sua personale trilogia sulla geografia tolkeniana. Con
un suggerimento: guardare alla realtà con gli occhi creativi dell’immaginazione, per allargare i confini
della ragione nel desiderio di un mondo migliore.

_________________________________________________
OSPITI FUMETTO 2018
OSPITI FUMETTO 2017
OSPITI FUMETTO 2016
OSPITI FUMETTO 2015
OSPITI FUMETTO 2014
OSPITI FUMETTO 2013
OSPITI FUMETTO 2012
OSPITI FUMETTO 2011
 Via Pralungo, padiglione fieristico 'Area EX Papa', San Donà di Piave,(VE) MODULISTICA  |   LOGIN REGISTRATI 
facebook    twitter   deviantart    youtube

credit jwebnet.it